lunedì 29 giugno 2015

L'Italiano o il Confessionale dei Penitenti Neri

"L'Italiliano o Il confessionale dei Penitenti Neri" è un romanzo del 1797 scritto da Ann Radcliffe, un'autrice moglie di un avvocato della cui vita poco si sa.
Ne ho lette 150 pagine, ma poi ho deciso di abbandonarlo.
Mentre il precedente romanzo gotico che ho letto, "Il Monaco", pur risentendo di uno stile settecentesco era tutto sommato intrigante, questo Italiano non è riuscito proprio a conquistarmi.
La vicenda ruota attorno a Vivaldi e a Elena, marchese lui, poveretta lei.
Lui s'innamora perdutamente di lei (lei invece è piuttosto tiepidina, devo dire) ma la sua famiglia si oppone alle nozze in quanto Elena è di condizione sociale troppo inferiore.
In particolare la madre di Vivaldi, la Marchesa, decide di affidarsi a un sinistro personaggio, il monaco Schedoni, per sbarazzarsi di Elena.
Prima la fa rapire e rinchiudere in un convento (e ritroviamo la badessa perfida, personaggio caro ai romanzi dell'epoca), poi, dopo che Vivaldi riesce a salvarla, addirittura i due si accordano per assassinare la fanciulla.
Così, mentre Elena e Vivaldi stanno finalmente per convolare a nozze, lei viene rapita di nuovo, lui arrestato dall'Inquisizione con l'accusa di aver sequestrato una suora dal suo convento.
Sono arrivata più o meno qui con la trama. Ho letto il resto su Wikipedia e parrebbbe interessante, ma la scrittura è davvero troppo faticosa.
Insomma, se i personaggi non si fermassero ogni due righe a godere del paesaggio il romanzo scorrerebbe molto meglio. Ho capito che l'Italia poteva essere bella, sopratutto agli occhi di una borghese settecentesca di Oxford  abituata a praterie di pioggia e pecore, ma il ritmo della narrazione ne risente tanto. Tantissimo.
Vabbè, Valentina, siamo alla fine del '700, che ti aspetti?, direte voi.
Bah, ho letto altri romanzi dell'epoca e non li ho trovati così faticosi.
Questo non mi è piaciuto, punto.
La raccolta di romanzi gotici ora prosegue con Frankestein, e sono sicura che sarà cento, mille volte meglio.

I quindici giorni folli di Watson Edzioni: Caro vento d'estate di Giovanni Scafaro

Una coppia altolocata napoletana si trova su una nave in viaggio nel mediterraneo per una crociera. Il pretesto è quello di ritrovare la serenità del loro rapporto, alla ricerca di quei sentimenti che un tempo li tenevano uniti. Ma invece di godere di una tranquilla navigazione il viaggio s’interrompe per un’inaspettato avvistamento, sconvolgente per entrambi. Un barcone di clandestini africani è alla deriva al largo delle coste libiche.
La donna, Vera, un medico chirurgo, costringe il marito ad avvicinarsi a quell’infelice imbarcazione. Malgrado le raccomandazioni di quest’ultimo, l’incrollabile determinazione di Vera e il suo istinto di medico la spingono a salire a bordo di quel barcone. Si ritrova tra una miriade di cadaveri e disperatamente presta attenzione per rilevare anche il minimo segno di vita.
Quando le sue speranze si fanno più fievoli sente il lamento di un neonato. Trova una bambina tra le braccia morenti della madre e decide di prenderla con sé, portandola lontana da quella landa senza vita.
Il viaggio di piacere prende quindi una piega del tutto inaspettata e il futuro della coppia dipenderà dalle scelte di entrambi, la prima una donna con il sogno di realizzare una famiglia, il secondo, un politico in ascesa disposto a tutto pur di non compromettere la propria carriera.
Il romanzo si dipanerà tra litigi molto accesi e controversie, coinvolgendo due amici di Vera: Janesh, un maestro spirituale di origine indiana, e il suo amico del cuore Carlo, un omosessuale in cerca di un’anima gemella. Si troveranno ad affrontare insieme vicende molto complicate e cercheranno di aiutare la donna ad adottare la bambina, opponendosi alla coercizione del marito.

Lo trovate qui .

venerdì 26 giugno 2015

I quindici giorni folli di Waston Edizioni: Strade Inquiete di Alessandra Litrico

Ed ecco "Strade Inquiete" di Alessandra Litrico, un romanzo psicologico con una copertina decisamente Hopperiana.

Le strade di Milano sono inquiete come lo stato d’animo dei cinque personaggi protagonisti del romanzo. Diego è uno scrittore in terapia da uno psicologo che, colto da un blocco creativo, non riesce a terminare il suo libro. Livia è una studentessa di psicologia, ossessionata dai mezzi pubblici e della psiche umana. Luca è l’affascinante proprietario di un bar ai Navigli. Carla è una precaria insoddisfatta, trasferitasi a Milano dal sud. Matteo un avvocato divorzista di successo che deve fare i conti con una realtà opprimente. Non si conoscono, però sono accomunati da un evento che cambierà radicalmente le loro vite. Durante un convegno, assistono alla presentazione di un farmaco rivoluzionario che consente la rimozione dei ricordi negativi e delle emozioni a essi collegate. Una pillola della felicità che, una volta assunta, fa sì che la vita cambi drasticamente e inevitabilmente. Emozioni, continui flussi di coscienza, repentini cambiamenti di rotta, rapporti in declino e nuovi amori segnano le loro vite. Le storie dei cinque personaggi, nel loro susseguirsi, svelano aspetti caratteriali e processi mentali e ne raccontano l’evoluzione dopo l’assunzione del farmaco. Come in una sorta di processo circolare l’epilogo della vicenda tornerà a puntare i riflettori su uno di loro con un finale tutto a sorpresa.

Lo trovate qui .

giovedì 25 giugno 2015

I quindici giorni folli di Watson Edizioni: Wiliam Bisty e la goccia di rugiada di J.M. Matt e presentazione de "Il sorriso triste di Betrand"

Nel nono giorno di fuoco Watson Edizioni inaugura una nuova collana, "Colori", dedicata ai lettori più giovani, con il romanzo "William Bisty e la goccia di rugiada" di J.M. Matt.

William Bisty è un giovane umano di quattordici anni, che trascorre le sue giornate tra le mura della città, al sicuro da possibili attacchi da parte delle altre razze che popolano le terre esterne. Come ultimo discendente dei Bisty, famiglia ripudiata per il suo passato, viene evitato dalla maggior parte degli abitanti e costretto a vivere solo, ai margini della città.
La vita di William viene stravolta da Tibiti, un mago giunto da molto lontano con il compito di avvisarlo di un’imminente minaccia, e che l’unico in grado di neutralizzarla è proprio William. Sarà l’inizio di un lungo viaggio, numerose verità verranno alla luce. Il passato dei Bisty e l’intera storia degli umani saranno rimessi in discussione.
Al fianco di William e Tibiti, in questa epica avventura, ci saranno Adams e Ginny, gli unici amici e compagni di scuola del giovane umano. L’obiettivo principale sarà quello di ritrovare la goccia di rugiada, l’unica speranza per William di salvare non solo la razza umana, ma anche quelle di maghi, elfi, nani e aminal dalla minaccia degli orchi. A rendere l’impresa ancora più ardua sarà un misterioso antagonista, che cercherà con tutte le sue forze di impossessarsi della goccia di rugiada prima dei quattro ragazzi.

Inoltre segnalo la presentazione de "Il Sorriso triste di Bertrand" di Francesco Cassanelli Stami (che io ho già letto e commentato qui ) il giorno 2 luglio ore 21.00 presso la biblioteca di Spilamberto (Modena.
L'autore dialogherà con il giornalista e scrittore Stefano Ferrari. 

martedì 23 giugno 2015

Segnalazione: Figli dello stesso fango di Daniele Amitrano

Anche se fuori dai quindici giorni di fuoco Watson, segnalo un libro della stessa casa editrice.

Figli dello stesso fango, di Daniele Amitrano
Watson Edizioni
Prezzo di copertina: 10 euro (formato cartaceo), 1.99 euro (formato digitale)

La città di Formia viene scossa dalla tragica morte di un giovane. Alla notizia, Andrea Amato, affermato giornalista residente a Milano, decide di tornare per ricordare l’amico scomparso. Il viaggio nel paese natio lo costringe ad affondare nell’oscurità del tempo passato e rivivere eventi quasi del tutto dimenticati. La malattia del fratello, Maurizio; l’amore tradito; la ricerca di una via d’uscita dalla monotonia; il fascino dei ragazzi più grandi che appaiono imbattibili e rispettati da tutti; la droga. 
Andrea inizia la sua personalissima indagine. 
Sa che qualcosa di quel passato è legato a quella tragica morte. Incontrando gli amici d’infanzia, il giornalista scopre che la droga è sempre il filo conduttore degli eventi ma non è la sola protagonista che porterà all’epilogo inaspettato e drammatico. 
Un romanzo estremamente coinvolgente, con alcune sfumature noir, che descrive con minuzia le dinamiche di un gruppo di adolescenti insoddisfatti alla ricerca del successo e della crescita sociale grazie a sballo e droga. 
L’assenza delle istituzioni e la lontananza degli affetti famigliari sottolineano ancor di più una questione sociale molto attuale ed estremamente delicata. 
Un doppio salto temporale illustra perfettamente la mutevolezza degli eventi e le conseguenze delle scelte azzardate fino a rendere reali quelli che erano sempre stati solo pensieri e paure.

Amazon
IBS
Watson Edizioni

lunedì 22 giugno 2015

I quindici giorni folli di Watson Edizioni: il clan dei cari estinti di Carlo Deffenu e La voce di Paolo Forteleoni

Il weekend mi ha fatto rimanere un po' indietro rispetto ai giorni di fuoco Watson, quindi oggi vi presento ben due libri.
Il primo è "Il clan dei cari estinti" di Carlo Deffenu, scrittore sardo già autore di "domani sarà un giorno perfetto".

Corrado è un ragazzino fragile e malinconico. I suoi occhi vedono cose strane pochi attimi prima che accadano. Un segreto che non ha mai rivelato a nessuno.
Suo padre Ninetto è morto per un incidente sul lavoro e la vita va avanti a fatica con i lavoretti saltuari della madre.
I compagni di scuola lo prendono in giro e lo chiamano Sad per il suo carattere estremamente schivo.
Il giorno di Halloween, va in giro vestito da Superman per racimolare un po’ di dolcetti con gli amici del quartiere e, dopo un giro per le case del quartiere, decidono di entrare di soppiatto nella tenuta di Eleanor Mallow, una signora inglese famosa per le sue doti divinatorie, uccisa sessant’anni prima. Gira voce che tra quelle mura sia custodita la formula per riportare in vita i morti.
Sad, sfidato da Mauro, decide di entrare nel rudere per cercare la formula e farsi bello agli occhi di Giulia. Il sogno è di riportare in vita il suo papà. Ma durante l’intrusione qualcosa va storto e Sad sarà catapultato in una realtà estremamente diversa da quella vissuta fino ad allora.
Si ritroverà in un mondo parallelo dove non tutti i morti sono davvero morti. Un mondo popolato di fantasmi nostalgici, rancorosi, allegri, burloni. Dove la vita, per assurdo, continua a scorrere seguendo leggi del tutto diverse.


Lo trovate qui .

Il secondo romanzo, in prevendita, è "La voce" di Paolo Forteleoni, un horror finalmente!

Tre ragazzi uniti da una forte amicizia, una voce oscura e la vita di provincia di una cittadina della Sardegna: sono questi gli ingredienti che accompagnano questo racconto horror, dove la trama degli avvenimenti si srotola tra misteri e allucinazioni, in un crescente clima di tensione. In una storia lunga un decennio, l’eterna lotta tra bene e male, tra normale e paranormale, tra giusto e sbagliato, fanno da cornice al romanzo. La Voce, un essere demoniaco del quale si conosce solo il suono della voce, approfitta di un momento di debolezza di Amilcare, il protagonista della storia, per insinuarsi nella sua testa e nei suoi sogni e condizionare l’esistenza del ragazzo e dei suoi amici più fidati: Pietro e Giorgio. In condizioni reali o in situazioni oniriche, la Voce tormenta Amilcare, arrivando a uccidere persone a lui vicine e frastornando il ragazzo al punto tale da non riuscire più a distinguere realtà e immaginazione. Lunghi corridoi senza spazio e senza tempo fanno da sfondo ai momenti più intensi del racconto. Il terrore si alterna alla serena vita di tre ragazzi dapprima poco più che adolescenti, poi uomini. 

Lo trovate qui .

Per altro, io comincio a essere in difficoltà, perché non so quale tra tutti questi libri comprare per primo!
E voi?

sabato 20 giugno 2015

I quindici giorni folli di Watson Edizioni - L'abbraccio dell'odio di Filippo Fabio Pergolizzi

Il quarto giorno di fuoco di Watson Edizioni apre le prevendite de "L'abbraccio dell'odio" di Filippo Fabio Pergolizzi, un thriller ambientato negli Stati Uniti dalla copertina decisamente inquetante.


Nella cittadina di Frederick, in Maryland, conosciamo due bambini, Anna Brown e Lorenz Sullivan. La loro storia d’amore cresce di pari passo con i loro anni, fino a quando Anna decide di troncare la relazione, spinta dalla voglia di avventura. Lorenz, scoprendo un flirt in corso tra Anna e Ted Scott, perde la testa e, accecato dalla gelosia, uccide il povero ragazzo. Viene quindi arrestato e rinchiuso in un ospedale psichiatrico per criminali, mentre Anna si chiude in casa fino alla fine del liceo, nascondendosi dagli occhi accusatori dei vicini.
Preso il diploma, decide di iscriversi all’Evergreen College, in Pennsylvania, con la speranza di lasciarsi finalmente il passato alle spalle. Ma una vigilia di Natale, la sua riconquistata tranquillità viene sconvolta da un’inaspettata disgrazia e Anna si trova a rifare i conti con la paura.
Qui entra in gioco l’ispettore Trevor McCallister, detto il Mastino, che scopre che la ragazza è già nota alle forze dell’ordine per essere stata testimone dell’omicidio Scott e comincia a seguire la pista Sullivan, ma deve arrendersi una volta scoperta la morte prematura di Lorenz e la delusione è tanta che decide di prendersi una lunga pausa.
Intanto il tempo passa e Anna si trasferisce a New York City per lavorare alla Medialaw & Co., importantissimo studio legale, dove conosce Adam e Brenda Still. Comincia qui una nuova vita tra shopping e festicciole, ma la sorte non si dimentica di lei…

Lo trovate qui .

venerdì 19 giugno 2015

I quidici giorni folli di Watson Edizioni - La danza degli spiriti di Claudia Crocioni

Per il terzo giorno di fuoco Watson ha aperto le prevendite de "La danza degli spiriti", romanzo che dalla sinossi si preannuncia fantastico, introspettivo e filosofico.

In una Miami poetica e ambigua, lo spirito del crepuscolo, Mya, nasce a nuova vita dal suo elemento vettore al solo fine di compiere una missione. Sarà più difficile del previsto: l’obiettivo, Dimitri, è un giovane ragazzo tormentato e oberato dalle responsabilità, tra le quali quella di sostenere una sorellina malata e proteggerla dai pericoli che provengono da una persona molto vicina. La sua indole dannata, il vissuto complicato, le capacità di discernimento e le teorie filosofiche piegheranno la volontà di Mya dando vita a un rapporto tanto conflittuale quanto di complicità. Ma le difficoltà sono sempre presenti e Mya non è l’unico spirito che viene inviato sulla terra per concludere l’affare. Questo darà vita a un turbinio di eventi che concorreranno a sviluppare la storia attraverso colpi di scena, momenti di tensione e attimi sfuggenti di tenerezza fino alla conclusione finale.

Lo trovate qui .

giovedì 18 giugno 2015

I quindici giorni folli di Watson Edizioni - Storie da Seaville: Michael Livingstone di Andrea Boggione

Secondo giorno di fuoco Watson, secondo romanzo in prevendita. Un trhiller futuristico di Andrea Boggione dal titolo "Storie da Seaville: Michael Livingston".


Anno 2066: Seaville, Maine, USA.
Michael Livingstone è un uomo ricco, ostenta la sua ricchezza fatta di bolidi costosi, una villa di classe, un lavoro nella più grande multinazionale farmaceutica del paese. Tutto sembra andare a gonfie vele fino a quando riceve un agghiacciante messaggio proveniente dal passato. Ciò che credeva di avere dimenticato e che ormai era sicuro di essersi lasciato definitivamente alle spalle, lo fa sprofondare nel panico. Una corsa contro il tempo per impedire che quella vita per la quale ha lottato e mentito non si sgretoli sotto il peso di tutti i suoi errori. Un serial killer spietato che cerca vendetta a tutti i costi. Ma chi vuole rovinargli la vita? Perché? Come fare a impedirlo? Tanti punti interrogativi, poche risposte e una sola certezza: lottare per proteggere se stesso e la sua nuova vita.


Lo trovate qui .

mercoledì 17 giugno 2015

I quindici giorni folli di Watson Edizioni - Il cuore segreto di Simona Ferruggia

Watson Edizioni, casa editrice romana in rapida espansione (e che, ok, ve lo dico, è la mia prossima casa editrice) ha deciso di fare uscire una novità al giorno durante questi ultimi giorni di giugno.
E' partita ieri con l'apertura delle prevendite del romanzo di Simona Ferruggia, giovane scrittrice siciliana.
L'opera s'intitola "Il cuore segreto".
Dal sito dell'editore:
"Il cuore segreto è la storia di una donna e della sua famiglia, di una verità dolorosa che per anni viene taciuta con grande coraggio, ma che finirà per essere raccontata.
All’inizio della narrazione una giovane donna è seduta su una sedia a dondolo in una vecchia camera asettica insieme a una vecchia signora.
Legge ad alta voce il libro che tiene tra le mani, sul cui dorso, a lettere scarlatte, è impresso il titolo: Il cuore segreto.
Un flashback ci catapulta nel passato, quando la nascita di una bambina porta il sorriso e la gioia in una piccola famiglia. La neonata è il simbolo della rinascita, il segnale divino per l’inizio di un nuovo cammino.
Il trascorrere del tempo porterà eventi inaspettati e traumatici che segneranno per sempre il percorso dei componenti della famiglia.
Torniamo quindi al presente, nella camera in cui riecheggiano le parole della giovane donna mentre il viso dell’anziana signora viene rigato da una lacrima.
I ricordi, i segreti, il dolore, l’amore e la speranza si intrecciano per generare un viaggio pieno di sentimento e passione per la vita, il tutto custodito da tre generazioni di donne nel loro cuore segreto."

Per seguire questi quidici giorni tornate ogni giorno qui oppure sul sito dell'editore, sul quale troverete anche tutti gli altri bei romanzi di questa casa editrice.

mercoledì 10 giugno 2015

Alice nel paese della vaporità



ALICE NEL PAESE DELLA VAPORITA', di Francesco Dimitri
Tea, 280 pagine, € 8,90
Genere: bizzarro
Voto: 3,5/5


Non ho mai letto nulla di Dimitri prima di questo libro - per essere precisi, non ho mail letto Pan, di cui si dicono meraviglie - e dalle recensioni non proprio entusiaste che si trovano in giro temevo di rimanerne delusa.
Invece, mi è piaciuto abbastanza.
Un errore di fondo è quello di considerarlo steampunk solo per il titolo.
Questo romanzo non è steampunk, non ha nulla a che fare con tale genere letterario. Non c'è nemmeno il vapore (bensì la Vaporità, cosa diversa). Si tratta, piuttosto, di un romanzo bizzarro nella prima parte che poi si trasforma in un gran casino metafisico e metaletterario.
Capisco che a non tutti possa piacere. Ha un suo senso, ma si disperde un po' in un mare di spiegoni.
Tuttavia, quello che ho apprezzato è stato lo stile, rozzo e incisivo nelle parti non metafisiche.
Per farla breve, Alice è una meravigliosa stronza (bitch, direbbero gli inglesi).
Ma di che cosa parla questo romanzo?
La Vaporità è una nebbia, un gas di scarico allucinogeno e mutagenico che si estende attorno a Londra su tutta la Gran Bretagna.
Alice, una giovane antropologa londinese, decide di esplorare questo gigantesco Paese della Vaporità, lo Steamland, abitato da mutanti intrippati di brutto.
Un po' il romanzo rivisita il suo famoso quasi omonimo, Alice In Wonderland. Ci sono uno Stregatto, un Brucalippo, un fiore parlante, una Regina e un Bianconiglio (anche se l'animaletto in questione ricorda più Donnie Darko che l'adorabile orecchiuto con il panciotto e l'orologio, dato che è alto tre metri, feroce come un troll e dotato di scimitarra).
Le mutazioni genetiche portano alla mente echi tipici del postapocalittico.
Poi ci sono questi benedetti spiegoni metafisici (e, ripeto, metaletterari) sul mondo che è ma non è.
A ben pensarci, tutto il romanzo è una sorta di divertissement, un viaggio che uno scrittore potrebbe fare dentro se stesso, magari dopo essersi sparato un acido (lo Steamland sembra un video di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band).
E' un libro bizzarro, ma a me non è dispiaciuto.
L'ho trovato interessante, ecco.
Oh, e poi c'è il Monaco Scimmia.
Il Monaco Scimmia batte tutti. Sempre.

martedì 2 giugno 2015

I libri del mese: maggio 2015

LIBRI LETTI

Commento qui
Un libro molto ben dettagliato sulla vita di un personaggio singolare. Monsieur o Mademoseille d'Eon? Un buffo mistero alla corte dei Re di Francia.
Sono sicura che vi ricorda qualcosa, sopratutto se siete nati negli anni '80.
Commento qui

La figlia del diavolo



LA FIGLIA DEL DIAVOLO, di Anna Maria Pierdomenico
Book Sprint Edizioni, 145 pagine, 12,90 euro
Genere: avventura (pirati)
Voto: 4/5


Questo libricino, arrivatomi da una catena di lettura, è stata una piccola sorpresa, perché non sempre dalle catene di lettura arriva roba buona.
La Figlia del Diavolo di cui nel titolo è Rebecca Morante, piratessa in quel di Cartagena a cavallo tra '500 e '600.
Il tema del romanzo è abbastanza classico ed è trattato in maniera abbastanza classica: pirati dei Caraibi, governatore spagnolo perfido, riscatto morale e vendetta (se volete un romanzo sui pirati molto meno classico leggete Tim Powers, Mari Stregati). Tuttavia la storia ha diversi risvolti che la rendono interessante.
La protagonista, Rebecca, è figlia di un pirata divenuto tale perché accusato ingiustamente di omicidio dal malvagio governatore De La Cruz.
Per liberare il padre, catturato dagli spagnoli, Rebecca salva dalla forca Ramon Fernandez, capitano della fortezza in cui il pirata Morante è rinchiuso.
Questo è solo l'inizio di una trama che vira e ruota in diversi colpi di scena affatto banali.
C'è un certo talento in questa scrittrice e si sente.
Anche il background storico, che pure è appena accennato, quanto meno è accennato bene. Certo, non aspettatevi i classici romanzi di mare in cui si parla per termini nautici sconosciuti ai più. Qui il massimo cui si accenna è la poppa e la prua. Però non importa, per l'economia della storia va bene così, è altro ciò su cui il lettore è portato a concentrarsi. Se volete un romanzo sulle navi leggete Salgari (La Figlia del Corsaro Nero, ad esempio).
Forse il romanzo è troppo breve, le cose accadono troppo in fretta e senza il giusto approfondimento, ma riprendendolo un attimo in mano se ne potrebbe trarre una cosa molto buona.