venerdì 31 gennaio 2014

I libri del mese - gennaio 2014

LIBRI LETTI

  Commento qui












LIBRI ACQUISTATI

 Elantris, la città degli dèi. Abitata da creature di una bellezza splendente, è un luogo di fulgore e magia. Un luogo di felicità eterna. Ma all'improvviso quell'eternità ha fine. Elantris diventa un luogo di tetra disperazione: i suoi abitanti, colpiti da un'orrenda maledizione, diventano misere creature i cui corpi hanno dimenticato di essere morti e la città diventa la loro tomba. E quella maledizione può colpire chiunque: anche Raoden, il principe ereditario del regno di Arelon. All'insaputa di tutti, il giovane viene rinchiuso tra le mura di Elantris, dove sarà costretto a fare i conti con una civiltà imbarbarita. Agli occhi del mondo lui è morto, anche per Sarene, la principessa che si preparava a diventare sua sposa, sperando, dopo una lunga corrispondenza, di trovare l'amore oltre le ragioni di Stato. Dovrà affrontare da sola gli intrighi di corte di Arelon e una nuova minaccia rappresentata da Hrathen, un alto sacerdote giunto dal regno ostile di Fjorden: è venuto per redimere Arelon o per distruggerla? Né Sarene né Hrathen sanno la verità su Raoden, ma forse sarà proprio lui a svelare il segreto dietro la maledizione di Elantris e a dare un nuovo futuro al suo regno.


Tutti sanno come è nato e come è morto Gesù. La stella cometa, la mangiatoia, i Re Magi; e poi la passione, la crocifissione. Ma che cosa ha combinato dall'infanzia ai trent'anni? Su richiesta del Messia, a duemila anni dalla sua morte, un angelo fa resuscitare il suo migliore amico, Levi detto Biff, a cui spetta il compito di scrivere un nuovo Vangelo che racconti finalmente la vera storia di Gesù di Nazaret. E quella di Biffe un'epopea ricca di miracoli, viaggi, scoperte, per non parlare di demoni, morti viventi, kung fu, folli monaci tibetani e pupe da sballo. Forse nemmeno l'astuzia e la devozione del migliore amico riusciranno a risparmiare al Salvatore il suo tragico destino, ma Biff non permetterà che si sacrifichi e ascenda al cielo senza aver lottato per impedirlo!

mercoledì 29 gennaio 2014

Il burattinaio


IL BURATTINAIO, di Francesco Barbi
Dalai Editore, 527 pagine, € 20,00
Genere: low fantasy
Giudizio: 3,5/5


"Il burattinaio" è il romanzo che fa seguito "All'Acchiapparatti", che io ho letto qualche anno fa; e, in effetti, lo ricordavo solo a grandi sprazzi, e forse questo mi ha penalizzato nella lettura del secondo volume, perché per tutto il tempo ho avuto la sensazione di essermi persa qualcosa.
La storia riprende dopo quattro anni da dove si era interrotta nel primo libro.
Se qualcuno mi chiedesse: "Ti è piaciuto?" risponderei ni. Fino a 100 pagine dalla fine sarebbe stato un "no", ma poi si è un po' risollevato.
Premetto che mi dispiace tanto dare un giudizio del genere; anche perché io e l'autore ci siamo incontrati diverse volte e lui è davvero una persona carina. Però, come già era stato per "L'Acchiapparatti", nemmeno "Il burattinaio" è riuscito a coinvolgermi.
Non so proprio da che cosa dipenda; o meglio, ho delle ipotesi, ma riguardano tutte la mia sfera soggettiva. Diciamo che non sono entrata in empatia con nessun personaggio in particolare; tanto è vero che di molti che già erano presenti nell'Acchiapartatti non ricordavo nemmeno l'esistenza.
Quindi per me il punto debole è stato il coinvolgimento.
Per il resto però non è un brutto libro.
Riconosco che è scritto molto bene; c'è un tentativo apprezzabile e anche ben riuscito di renderlo verosimile, i personaggi sono ottimamente caratterizzati e la trama, anche se abbastanza semplice e lineare, è buona.
Se volete leggerlo, però, temo che ormai l'unico modo sia la catena di lettura su Anobii, perché purtroppo la Dalai è in crisi e i libri sono fuori catalogo.

venerdì 24 gennaio 2014

"Il canto della balena" edito da TEA

In passato avevo forse già accennato a "Il Canto della Balena", ultima opera di Corrado Sobrero, risultata finalista al torneo "IoScrittore".
Ora, a poco più di un anno dalla prematura scomparsa dello scrittore, il romanzo viene ripubblicato da TEA.
Lo trovate già sul sito dell'editore ( qui)e in libreria dal 30 gennaio.
Ho sempre pensato che Corrado meritasse di pubblicare con una grande casa editrice perché, come ho già detto diverse volte, è stato uno dei migliori scrittori che io abbia mai letto.
Questa è una notizia che mi commuove e mi rende felice.

sabato 4 gennaio 2014

"L'uomo di metallo e la storia": Joe Louis vs. Max Schmeling

Quando vi ho parlato per la prima volta de "L'uomo di metallo" ho promesso che avrei fatto dei post per spiegare le cose che ci ho messo dentro.
Ecco quindi la prima curiosità.
Il racconto comincia a un incontro di boxe realmente avvenuto a New York nel maggio del 1936.
Gli sfidanti erano due celebri pugili.
In casa giocava Joe Louis, detto "The Brown Bomber", campione dei pesi massimi per dodici anni ininterroti. Citando da Wikipedia, " è considerato il primo afroamericano ad aver ottenuto lo status di eroe nazionale, e fu un punto di riferimento del sentimento anti-nazista che condusse alla seconda guerra mondiale".
Dalla Germania arrivava invece Max Schmeling, anche se all'epoca viveva in America, detentore del titolo mondiale per due anni.
Il favorito era Louis, invece Schmeling, sovvertendo tutti i pronostici, lo batté per KO alla dodicesima ripresa.
Due anni dopo, però, nel rematch valido per il titolo mondiale Louis ebbe la sua rivincita battendo Schmeling alla prima ripresa.
La cosa più incredibile è che trovate l'incontro del '36 su Youtube:



Se vi state chiedendo che cosa c'entri questo incontro di boxe con "L'uomo di metallo" non vi resta che leggere il racconto!
Lo tovate su tutti gli store ebook online; scegliete il vostro preferito!
E poi fatemi sapere che cosa ne pensate.